Studentessa travolta e uccisa all’Unisa: pena ridotta per l’autista del bus

“Due anni di pena. Alla fine della camera di consiglio i giudici del presidente Francesco Verdoliva accolgono la richiesta del Procuratore Generale Renato Martuscelli e riducono la pena per Pietro Bottiglieri, l’autista della Sita (ora in pensione) che durante una manovra ha investito e ucciso la giovane studentessa Francesca Bilotti all’Università di Salerno”. La notizia è riportata dal quotidiano “Il Mattino”. L’uomo che nel novembre del 2014 investì e uccise la studentessa era stato condannato in primo grado a sette anni di reclusione. Pena ridotta poiché aveva scelto il rito abbreviato a quattro anni e otto mesi. “I giudici, scrive il quotidiano,  non hanno riconosciuto neanche la liquidazione del danno ai genitori della giovane ragazza. Bisognerà però attendere le motivazioni per sapere se è stata accolta la tesi del Procuratore Generale, ovvero che ci sia un concorso di colpa anche da parte della vittima”.

Notizia letta 95 volte

Potrebbe piacerti anche ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>