Scoperti 12 lavoratori in nero in un call center: nei guai il titolare

Nell’ambito dei controlli volti al contrasto dello sfruttamento del lavoro sommerso, le Fiamme Gialle di Nocera Inferiore hanno individuato un’ attività di “call center’’ che si avvaleva esclusivamente di personale in nero o irregolare. Nel corso dell’intervento è stata accertata la presenza nel locale di 12 lavoratori dipendenti dei quali 3 completamente in nero e 9 irregolari, in quanto inquadrati con un contratto di collaborazione pur svolgendo a tutti gli effetti le mansioni di dipendenti. Il titolare dell’attività, di nazionalità straniera, è stato deferito all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Salerno, competente per l’irrogazione della “maxisanzione’” e per il recupero dei maggiori contributi non versati. L’irregolare impiego di lavoratori si traduce inevitabilmente in effetti negativi sull’intera collettività a causa del mancato introito da parte dello Stato degli oneri fiscali, assicurativi e previdenziali, alterando inoltre la leale concorrenza nel settore, a discapito degli imprenditori onesti.

Notizia letta 318 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>