Invocare i “diritti inespressi” per avere pensioni più alte. Confunisco al fianco degli anziani del Vallo di Diano

Alcune pensioni possono essere implementate con somme non richieste dovute (come integrazioni al minimo, prestazioni assistenziali, maggiorazioni) ma non versate dall’Inps a causa di errori, calcoli sbagliati o domande mai presentate. E occorre, quindi, un controllo più accurato per poter godere dei cosiddetti “diritti inespressi”.

Sono sempre di più i pensionati che, aiutando figli e nipoti, svolgono una funzione fondamentale di ammortizzatore sociale all’interno della famiglia. Per questo anche una piccola cifra in più può far comodo per sopportare meglio situazioni economiche difficili. Ecco perché è importante controllare la propria pensione alla ricerca dei “diritti inespressi”.  Sono tanti i pensionati che non sanno di avere diritto mensilmente a importi maggiori e che pochi semplici passi potrebbero scoprirlo e quindi goderne.

In particolare si tratta di somme o prestazioni che non vengono concesse se non espressamente richieste
diritti e prestazioni che possono sorgere in un momento successivo alla liquidazione della pensione

Il controllo della pensione è un servizio che la Confunisco offre a tutti i pensionati italiani. Sono già tantissimi in tutta Italia le persone che ne avevano diritto.  Sono davvero semplici i passi da seguire.

Come funziona il controllo della pensione? Basta presentarsi in una sede di Confunisco con il modello ObisM (ovvero la busta paga del pensionato) se è stato già scaricato dal sito dell’Inps. Altrimenti gli addetti di Confunisco sono a disposizione per provvedere a questa azione. Inoltre occorre portare con sé il numero della propria posizione Inps. I volontari di Confunisco possono verificare, gratuitamente, se nella pensione in questione vi siano diritti inespressi e se, quindi esistono importanti da far aggiungere.
Attraverso l’accurato controllo si possono recuperare diverse voci da aggiungere alla pensione: integrazione al trattamento minimo, maggiorazioni sociali della pensione e incremento, importo aggiuntivo dell’assegno pensionistico, quattordicesima mensilità, prestazioni a favore degli invalidi civili e assegno al nucleo familiare.

Per avere un contatto diretto con i volontari di Confunisco per i pensionati (o i loro parenti) della Provincia di Salerno ecco gli uffici o visitare il sito www.confuisco.it:

 

Polla – Via Crispi, Palazzo Saci
Teggiano – Via Provinciale Teggiano-Polla
Sala Consilina – Piazza Umberto
Eboli – Via Matteo  Ripa
Salerno – Corso Garibaldi 23
Omignano Scalo Cilento – Via Pedemontana
Pagani – Via Astarita
San Valentino Torio – Via Caporale Vito Ruggiero
San Marzano sul Sarno – Via Vittorio Veneto I trav, 29
Siano – Piazza Municipio , 7

Notizia letta 823 volte

1 Response

  1. thomas scrive:

    I Politici dovrebbero Magna de meno per risolvere il problema dei poveri anziani che sono sempre stati sfruttati, mentre si arricchiscono alle nostre spalle .
    Lo stipendio che meritano e non oltre 1.800,00 E, al mese oppure lasciarli a casa se non sono contenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>