“Mentre incontravamo Terna la Stazione Elettrica si allagava”. Il racconto di Teresa Rotella: “Dio cè!”

Ai nostri microfoni Teresa Rotella, presidente del Comitato “Nessun Dorma”, che da anni si batte contro la realizzazione della Stazione Elettrica a Montesano Scalo, racconta tutti i dettagli dell’incontro svoltosi a Roma con tre funzionari di Terna (GUARDA IL VIDEO SERVIZIO CON L’INTERVISTA)

Abbiamo raggiunto a Montesano Teresa Rotella subito dopo il rientro della delegazione montesanese dalla capitale. L’incontro, svoltosi presso lo studio degli avvocati che rappresentano il comune termale del Vallo di Diano nella vertenza in corso contro la multinazionale, ha visto presente una rappresentanza istituzionale guidata dal sindaco Giuseppe Rinaldi e costituita anche dai rappresentanti della minoranza consiliare, con in prima fila l’avvocato Renivaldo Lagreca. Per il Comitato “Nessun Dorma” erano presenti il presidente Teresa Rotella e Angelo Bitorzoli.

teresa rotella

“L’incontro di Roma –spiega Rotella- è stato voluto da Terna per illustrare nuovi dettagli del «nuovo progetto ridimensionato», e rappresentava un passaggio obbligato per loro nella nuova procedura burocratica avviata per la realizzazione della Stazione Elettrica.

24129728_1695883543765212_450258385263474041_n 24232759_1695883730431860_2610679745064922779_n

E nemmeno a farlo apposta, proprio mentre l’incontro ha avuto inizio, abbiamo potuto mostrare in tempo reale ai funzionari di Terna le immagini del cantiere totalmente allagato per le piogge delle ultime ore che hanno causato l’esondazione del fiume Imperatore. Ennesima dimostrazione –evidenzia il presidente del Comitato Nessun Dorma- dell’assoluta inadeguatezza dell’area scelta da Terna per la realizzazione dell’impianto”. Sostanzialmente dopo aver ascoltato i funzionari di Terna che esponevano alcuni dettagli del nuovo progetto, il sindaco Giuseppe Rinaldi e i rappresentanti della minoranza e del Comitato “Nessun Dorma” hanno ribadito l’assoluta contrarietà della comunità montesanese alla realizzazione anche di questa “nuova versione” della Stazione Elettrica, chiedendone a Terna la delocalizzazione lontana dall’area prescelta. I funzionari dal canto loro sulla richiesta di delocalizzazione non hanno dato alcuna risposta, ribadendo di essere stati delegati da Terna esclusivamente per “illustrare” le caratteristiche del nuovo progetto.

Notizia letta 499 volte

Potrebbe piacerti anche ...

1 Response

  1. Roberto De Luca scrive:

    Sono gli umani che latitano… a volte.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>