Banca Monte Pruno e Legambiente Basilicata in partnership per l’ambiente ed il territorio

05-16Nuova partnership della Banca Monte Pruno all’interno della Città di Potenza. Si intensificano, pertanto, le relazioni nel contesto potentino finalizzate ad offrire interessanti opportunità a favore del territorio.

Venerdì prossimo, per l’appunto, presso ScambiologicoStazione Superiore Piazzale Istria1/3a Potenzadalle ore 17:30, si terrà un incontro dal titolo “+ Energia Pulita + Sicurezza”.

L’evento, organizzato dalla Banca Monte Pruno e Legambiente Basilicata, si pone l’obiettivo di fare informazione sulle occasioni connesse alle buone pratiche green, nonché sugli interventi finalizzati a realizzare una maggiore sicurezza sulle costruzioni.

Durante questo momento informativo la Banca Monte Pruno e Legambiente Basilicata sigleranno una convezione che mira a condividere una comune sensibilità sulle tematiche di educazione e sostenibilità ambientale attraverso forme di promozione dello sviluppo sostenibile e delle energie rinnovabili (mediante impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrici, biomasse e mini-cogenerazione), la proposizione di soluzioni nell’ambito della bioedilizia, del risparmio idrico, della mobilità sostenibile, degli acquisti verdi e della difesa e tutela del territorio attraverso, ad esempio, il ripristino di murature a secco, l’acquisto di sistemi di prevenzione antincendio, interventi edilizi in linea con le norme antisismiche. I lavori, coordinati dalla giornalista Annamaria Sodano, saranno aperti dai saluti del Presidente di Legambiente Basilicata Antonio Lanorte e del Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese. Seguiranno gli interventi di Marco De Biasi, Segreteria Nazionale Legambiente, sul tema degli strumenti Ecobonus e Sismabonus, e di Antonio Pandolfo, Vice-Direttore Area Mercato della Banca Monte Pruno, il quale presenterà la convenzione tra l’istituto di credito cooperativo e Legambiente Basilicata; accordo che verrà siglato al termine dei lavori, che vedranno, altresì, le conclusioni a cura dell’Assessore all’Ambiente della Regione Basilicata Francesco Pietrantuono.

“In Basilicata, in questi anni – ha affermato il Presidente Legambiente Basilicata Lanorte – stiamo assistendo ad un vero boom di impianti di energia da fonti rinnovabili. Questo dimostra che l’idea di una rivoluzione energetica che parte dal basso appartiene ormai alla realtà delle cose e che questa Regione ha tutte le carte in regola per voltare pagina definitivamente e liberarsi dalle fonti fossili per il suo approvvigionamento energetico. Tuttavia, la strada verso la sostenibilità della produzione di energia da fonti rinnovabili è ancora lunga e strumenti quali la convenzione tra Legambiente Basilicata e Banca Monte Pruno rappresentano forme di collaborazione necessarie per un futuro efficiente e sostenibile. La sfida è quella di mettere in c ampo azioni progettuali che permettano di diffondere significativamente stili di vita virtuosi e sostenibili a partire da rivoluzione energetica e mobilità sostenibile”“La nostra presenza in Basilicata e, quindi, su Potenza – ha affermato il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese – prosegue nell’allargamento del nostro circuito di contatti. L’accordo con Legambiente si prefigge lo scopo di promuovere e favorire la realizzazione di sistemi e tecnologie attinenti alle energie rinnovabili, alla mobilità sostenibile ed alla difesa e tutela del territorio da parte di famiglie, imprese ed enti mediante interventi finanziari specifici dedicati allo scopo. Sarà anche un modo per alimentare l’economia imprenditoriale locale e per condividere, sempre di più, una cultura connessa agli interventi green ed alla prevenzione sugli effetti di eventuali eventi sismici sugli immobili”.

Notizia letta 31 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>