Banca del Cilento, in corso incontri formativi con i preposti di filiale sulla nuova normativa per i Crediti Deteriorati

Incontro formativo a Sala Consilina per i preposti di filiale della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania.

Dal 1° gennaio scorso è in vigore la normativa unica relativa ai Crediti Deteriorati delle Banche e in particolare ai Non Performing Loans (NPL) che supera le precedenti normative Italiane e che il regolatore europeo ha imposto a tutte le Banche, di grandi, medie o piccole dimensioni. La nuova normativa impone un vero e proprio cambiamento culturale anche alle Banche di Credito Cooperativo, che devono adeguarsi alle normative europee anche e soprattutto in vista del 2019, quando diventerà operativa l’adesione Gruppi Bancari Cooperativi.

BANCA DEL CILENTO INCONTRO PREPOSTI (1) BANCA DEL CILENTO INCONTRO PREPOSTI (2)

Sulla riduzione dei Non Performing Loans da parte delle banche dei Paesi dell’Eurozona, tra i quali l’Italia, si gioca la creazione della futura garanzia unica sui depositi. Questi temi di fondamentale importanza sono al centro di una serie di incontri formativi rivolti ai preposti di tutte le Filiali della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, l’ultimo dei quali si è svolto a Sala Consilina, tenuto da un team di dirigenti e consulenti guidato dal direttore generale Ciro Solimeno.

BANCA DEL CILENTO INCONTRO PREPOSTI (4) BANCA DEL CILENTO INCONTRO PREPOSTI (5)

I Non Performing Loans (NPL) sono i crediti per i quali la riscossione è incerta sia in termini di rispetto della scadenza sia per ammontare dell’esposizione. Nel linguaggio bancario sono chiamati anche crediti deteriorati e si distinguono in varie categorie fra le quali le più importanti sono incagli e sofferenze. Bankitalia definisce le sofferenze come crediti la cui riscossione non è certa da parte degli intermediari che hanno erogato, perché i debitori risultano in stato di insolvenza o situazioni equiparabili.

Notizia letta 460 volte

Potrebbe piacerti anche ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>