Nati il primo giugno all’ospedale di Polla, si sono ritrovati nella vita e oggi si sposano 33 anni dopo

Una bella storia d’amore che va direttamente dalla culla all’altare quella che si celebra oggi nel Vallo di Diano.

Era il primo giugno del 1985. Daniela e Giuseppe, lei di Sala Consilina, lui di Polla, nascono a distanza di poche ore uno dall’altra. Sono vicini di culla nell’ospedale di Polla. Piangono insieme e insieme sorridono per la prima volta alla vita. Una vita – ovviamente ancora non lo possono sapere – che regalerà loro un destino unito. Forse unico.  Daniela e Giuseppe, oggi, a distanza di 33 anni dal loro primo vagito, pronunceranno il fatidico sì. Infatti l’amore di Daniela e Giuseppe è viaggiato, forte, inaspettato e temerario, da quella culla fino all’altare. Hanno scelto il primo giugno, giorno del loro compleanno, per suggellare il loro amore. Oggi i due innamorati si sposeranno a Capaccio. L’amore che guida la vita. Nati lo stesso giorno, si ritrovano, nel 2009 a un matrimonio. Si sposa la sorella di Daniela, Paola. Giuseppe lavora come supporto del fotografo. Resta folgorato dalla sorella della sposa. Scambia qualche parola con lei, ma nulla più. Il suo sorriso le resta dentro. E anche Daniela ha impresso lo sguardo di Giuseppe. Ma l’attimo sembra essere fuggito via. E invece no. La vita, il destino e l’amore non ci stanno. Lavorano per coronare una storia che sembra scritta nelle stelle. Daniela e Giuseppe si ritrovano qualche mese dopo a Roma, vicini di casa, studenti universitari. E innamorati. Era il primo giugno del 1985. Trentatré anni dopo l’amore e il destino si incontrano davanti a un altare. Per il fatidico sì.

Notizia letta 10376 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>