La Provincia di Salerno chiarisce: “Sulla Cilentana l’unico autovelox regolare è quello di Agropoli”

“Sulla strada provinciale 430 (la Cilentana) non ci sono autovelox autorizzati, se non quello di Agropoli». Ad affermarlo è Domenico Ranesi , dirigente provinciale del settore Viabilità e Infrastrutture al  quotidiano “La Città di Salerno”. Molti sono gli automobilisti che hanno segnalato la presenza di autovelox  sulla strada a scorrimento veloce che collega Capaccio Paestum con Policastro Bussentino, che funzionano non in maniera quotidiana ma sporadica: si tratta dello scout speed ad opera del Comune di Rutino e di un dispositivo mobile del Comune di Vallo della Lucania. Ed i dispositivi hanno dato anche i loro frutti: è il caso dei verbali della Polstrada di Vallo della Lucania che stanno cominciando ad arrivare ai presunti automobili indisciplinati La Provincia chiarisce, attraverso le pagine de “La città di Salerno”: “Se qualche Comune vuole utilizzare autovelox, che sia fisso o mobile, sulla Cilentana ce lo deve comunicare, perché deve corrisponderci il 50% dei proventi derivanti dalle sanzioni. Tempo fa inviammo anche una richiesta in tal senso a tutti gli Enti, quei pochi che risposero negarono di utilizzare dispositivi del genere sull’arteria di proprietà della Provincia”. Ma l’Ente non si accontenta delle risposte e promette di fare guerra ai Comuni, qualora rilevasse che le segnalazioni degli automobilisti corrispondono al vero: «Avvieremo i controlli sui bilanci degli enti, e qualora dovessimo scorgere entrate derivanti dalle multe dell’autovelox saranno guai». Intanto, si allungano ancora i tempi per l’attivazione dell’autovelox fisso, regolarmente richiesto alla Provincia, dal Comune di Vallo. A tal proposito Ranesi chiarisce: «Stiamo facendo ulteriori verifiche con il Ministero”. Sempre sul fronte viabilità, il vicepresidente della Provincia di Salerno, Luca Cerratani ha annunciato con un post sui social l’apertura della Sp45 con un senso unico alternato e il divieto di transito per i mezzi pesanti sul luogo della frana. “Un provvedimento che scaturisce dopo l’ accordo di programma sottoscritto con Adamo Coppola, sindaco della città di Agropoli. L’intervento, aggiunge Cerratani, viene effettuato nelle more di una risoluzione definitiva al problema e nell’attesa che il nuovo governo disponga adeguati interventi normativi e finanziari sul futuro delle province italiane che però, al momento, non appaiono all’orizzonte”.

Notizia letta 50 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>