Lagonegro (PZ): operazione congiunta tra carabinieri e nucleo operativo ecologico.

Un impianto per la lavorazione di inerti e la produzione di calcestruzzo del valore di 700 mila euro è stato posto sotto sequestro a Maratea dai carabinieri del nucleo operativo di Lagonegro unitamente ai loro colleghi del nucleo operativo ecologico di Potenza. Allo stesso tempo il titolare, un imprenditore di 53 anni di Praia a Mare è stato denunciato alla procura della repubblica di Lagonegro per reati in materia ambientale, in particolare l’impianto avrebbe funzionato in assenza delle necessarie autorizzazioni per le emissioni in atmosfera. Il sequestro è scattato durante un controllo di un servizio antinquinamento dei carabinieri comandati dal luogotenente Luigi Tanzola assieme ai loro colleghi del nucleo operativo ecologico di potenza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#