Nocera Inferiore (SA): soddisfatto il manager Antonio Squillante per il dissequestro del Laboratorio di Oncoematologia dell’Ospedale “Umberto I” .

Il Laboratorio per la preparazione dei farmaci antiblastici dell’Unità Operativa di Oncoematologia dell’Ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore è da oggi di nuovo funzionante a seguito dell’ordinanza di dissequestro emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Il decreto di dissequestro dell’Autorità Giudiziaria è stato reso possibile grazie all’autorizzazione all’emissione in atmosfera rilasciata dalla Regione Campania – Settore Ecologia, Tutela dell’Ambiente, Disinquinamento e Protezione Civile. Pertanto, sono state ripristinate le attività ordinarie del reparto, che così torna ad essere totalmente autonomo e funzionante. Si chiude così, grazie all’impegno della Direzione Aziendale, la vicenda relativa al sequestro preventivo della  struttura, disposto il 23 ottobre scorso dal Noe-Nucleo Operativo Ecologico, dopo un sopralluogo effettuato nei locali che ospitano il Laboratorio destinato alla preparazione dei farmaci antiblastici, ovvero i farmaci utilizzati nelle cure chemioterapiche antitumorali. All’epoca dei fatti,la Direzione Generale, ricevuta la notifica della disposizione, si era da subito attivata per adempiere alle prescrizioni imposte, e consentire nel contempo, ai circa settecento pazienti in cura presso la struttura di Oncoematologica nocerina, di poter ricevere le terapie senza subire disagi o interruzioni. Infatti la stessa Direzione Generale, d’intesa con la Direzione Sanitaria Ospedaliera,  era riuscita a trovare in poche ore soluzioni alternative che, in attesa del ritorno alla normalità, hanno consentito ai pazienti di ricevere, fino ad oggi, prestazioni e terapie presso strutture viciniori che avevano fornito la propria disponibilità. In merito al ripristino delle normali attività della Oncoematologia del P.O. di Nocera Inferiore,  il Direttore Generale Antonio Squillante ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto per la riapertura del reparto  soprattutto considerando che siamo riusciti nei tempi prescritti a superare le non poche difficoltà determinate dalla necessità di adeguarci alle prescrizioni burocratiche ed amministrative. Il dissequestro della struttura ed il conseguente ritorno alla normalità rappresentano una buona notizia non solo per questa Direzione, ma, principalmente per tutti i pazienti in cura e per il personale, al quale va il mio ringraziamento per aver contribuito con professionalità e sensibilità umana al superamento del difficile momento. In tal modo sono stati limitati i disagi per i pazienti. Ringrazio, altresì, il Direttore Sanitario dell’Ospedale di Nocera Inferiore dott. Maurizio D’Ambrosio ed  il Direttore dell’Unità Operativa di Oncoematologia prof. Alfonso Maria D’Arco, per la grande disponibilità e l’impegno profusi in questa vicenda, e tutti coloro che hanno collaborato alla risoluzione dell’emergenza. Adesso bisogna rivolgere l’attenzione al Presidio Ospedaliero di Pagani, nel quale dovranno essere trasferite le attività legate alla Oncoematologia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#