San Pietro al Tanagro (SA): domani vertice con l’UNCEM sul futuro delle comunità montane.

Ieri  l’incontro del tavolo ristretto istituzionale con l’on. Nugnes,  è stato importante e ha puntualizzato molte questioni:  1) mercoledì,  nel Comitato Regionale Forestale,  l’on Nugnes porterà le schede progettuali di tutte le CC.MM. per l’attivazione dei 60 mil dei  fas, ben consapevole che sul 2012  si potranno attivare che solo 25 mil circa, il resto andrà sul 2013. Pertanto, nel Comitato,  chiarirà con forza che bisogna trovare le risorse per coprire la parte mancante al 2012. Venerdì si approveranno le graduatorie del 2°bando PSR per attivare (AGEA), entro il 15 dic. p.v., le anticipazioni alle CC.MM. ( 4 mil circa), che arriveranno nelle tasche dei lavoratori non prima di gennaio 2013, unitamente a quelle che si riusciranno a reperire in sede di assestamento di bilancio e gli accrediti del 40 % del PSR del I° bando.  Il giorno 3 dic. l’on. Nugnes ha concordato un incontro  nazionale con il Ministero della Coesione Territoriale (a cui parteciperà anche l’Uncem e le OO.SS.), per aprire un “tavolo di crisi “sulla forestazione ed attivare tutti gli strumenti necessari a sostenere il settore. Si lavorerà anche con la Direzione regionale dell’INPS, per attivare la CISOA e gli altri possibili ammortizzatori sociali. La struttura regionale (il Coordinatore Massaro e la Dirigente Lombardo), unitamente ai tecnici delle CC.MM.,  sta lavorando intensamente per recuperare risorse  sui PIRAP, su altre misure  del PSR, sulla 55, sul recupero della delega della L.R.11,  ecc. Un lavoro a tutto campo, teso a risolvere al meglio e con tempi certi,  le ultime pendenze 2011 e soprattutto a coprire il 2012. Dal 2013 in poi la situazione sembra più tranquilla, se sapremo da subito programmare ed attivare le risorse. Mi sembra che finalmente la situazione cominci a girare, con un’impostazione diversa voluta dall’on. Nugnes, che impone chiarezza, verità, corresponsabilità e, soprattutto, ognuno sa cosa fare e s’impegna per realizzarlo. Noi faremo la nostra parte  e come Istituzioni Montane, sosterremo fino in fondo gli sforzi e la determinazione dell’on. Nugnes, per recuperare una situazione che resta difficile per migliaia di nostri lavoratori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#