Poste Italiane: rinviata la chiusura degli uffici postali del Cilento e Vallo di Diano.

La tenacia dei sindaci del Cilento e Del Vallo di Diano,fermi a non cedere alla volontà di Poste Italiane, intenzionata a chiudere 45 uffici postali ha avuto ieri i suoi frutti, seppur temporanei. Dopo l’incontri tra i  37 primi cittadini dei comuni interessati dal provvedimento delle Poste, tenutosi a Buccino, per fare il punto della situazione e stabilire quali iniziative intraprendere per evitare che il provvedimento possa essere attuato e privare  i comuni di uffici postali che, tutti i sindaci in maniera unanime considerano un servizio sociale irrinunciabile e la richiesta di un rinvio del provvedimento da parte  del Prefetto Gerarda Maria Pantalone. Proprio la Prefettura di Salerno, con un comunicato ufficiale relativo alla vicenda informa che : in relazione alla richiesta avanzata dal Prefetto di Salerno a seguito dell’incontro con i sindaci interessati, Poste italiane s.p.a.  ha comunicato il differimento della programmata chiusura dei 36 uffici/sportelli postali al 28 dicembre , al fine di poter ridefinire le necessarie procedure comunicazionali con le autorità locali. In questo periodo l’esame delle specifiche esigenze delle diverse realtà territoriali sarà oggetto di singoli incontri che i direttori di filiale di Poste Italiane di Salerno e Sala Consilina avranno con ogni sindaco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#