Buonabitacolo (SA): due persone ai domiciliari per il furto di bovini messo a segno nel mese di ottobre scorso.

Hanno un volto i ladri, dei tre bovini, che nello scorso ottobre, trafugarono da una masseria di Buonabitacolo il bestiame, approfittando dell’oscurità della notte e delle condizioni metereologiche che attanagliavano il nostro territorio in quei giorni.  Il furto avvenne ai danni di un allevatore ù, 66 enne del posto, il quale dopo l’amara scoperto  presentò subito una denuncia ai Carabinieri, i quali dopo ore di ricerche, ritrovarono  gli animali, il cui valore complessivo era di circa 5000 euro,  nascosti in una fattoria abbandonata. Ma il lavoro dei Carabinieri della Stazione di Buonabitacolo, è continuato incessante, e nella mattinata di oggi  i militari hanno dato esecuzione ad un ordine di custodia cautelare domiciliare nei confronti di due persone  del posto, già con precedenti penali, in quanto ritenuti i responsabili del furto di bestiame avvenuto nel piccolo centro del Vallo di Diano. Un fenomeno, quello del furto di bestiame, che sta colpendo sempre di più il nostro territorio, nei mesi scorsi infatti altri episodi di questo genere si sono verificati anche in altri paesi del Vallo di Diano, ricordiamo l’ultimo caso eclatante, che ha avuto protagonista un allevatore di Teggiano, al quale, sono stati rubati ben 17 cavalli. Anche in questo caso il furto, fu messo a segno nelle ore notturne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *