Cava de’ Tirreni (SA): presentato “Borgo in Luce”.

Presentato oggi dal sindaco Marco Galdi e dal direttore dei lavori,  l’architetto Alberto Barone, l’avvio dei lavori del secondo lotto di “Borgo in Luce”. Essi partiranno prima con le rilevazioni georadar e poi con i lavori veri e propri entro la fine di febbraio. “È un altro tassello importante dell’investimento complessivo sul centro storico cittadino che è la perla della città- ha dichiarato il sindaco Marco Galdi- Saranno eliminati tutti i fili elettrici pendenti nel borgo antico, sarà sistemata nella parte in cui ciò necessita la pavimentazione sottostante i porticati, sarà predisposto un impianto di filodiffusione  e una serie di punti presa per l’alimentazione delle luminarie che nelle diverse occasioni dell’anno sono montate lungo il centro storico. È un restyling radicale della pubblica illuminazione che sarà completata così anche nella parte del borgo antico. Cava che cambia, che sta cambiando è una grande soddisfazione per la nostra Amministrazione”. I lavori si inseriscono in un più complesso progetto di riqualificazione urbana che vede in questi mesi la realizzazione di opere viarie tendenti a ingrandire la zona a traffico limitato e a migliorare la fruibilità del centro storico. L’architetto Alberto Barone, direttore dei lavori, ha sottolineato che  il progetto, che andrà a concludersi entro i prossimi 180 giorni, è nato con un unico obiettivo: quello di integrarsi al meglio nel contesto architettonico del Borgo. “Consapevoli comunque delle difficoltà che si potranno arrecare alle tante attività commerciali che insistono sullo stesso- ha concluso Barone- abbiamo un rapporto costante con le associazioni di categoria per ridurre al minimo tali disagi e faremo partite due cantieri in contemporanea, il primo da piazza San Francesco verso piazzetta di Mauro e l’altro da piazza Duomo verso la stessa piazzetta”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *