Campania: Comparto socio-sanitario, Regione sconfessata dal Consiglio di Stato sui ricorsi delle associazioni.

Giornata nera per la Regione Campania, mentre il comparto socio-sanitario incassa una vittoria. Il Consiglio di Stato, sconfessando l’operato della Regione Campania, del commissario ad acta e il parere espresso dal Tar, ha accolto i ricorsi presentati dalle associazioni di categoria e dai gestori delle residenze sanitarie assistite contro la delibera regionale 224/2009 e il decreto commissariale n. 6 del febbraio 2010. Il Consiglio di Stato, nel dispositivo della sentenza, stigmatizza il modus operandi della Regione Campania sottolineando l’illogicità e la palese contraddittorietà degli atti prodotti. «La nostra soddisfazione è mitigata da una sentenza che purtroppo sottolinea quanto poca attenzione venga prestata alle conoscenze e alle ragioni di chi concretamente opera nel territorio e ne conosce i reali bisogni – ha commentato Salvatore Parisi dell’Anffas – Senza entrare nel tecnicismo nessun cittadino campano può andare fiero di una sentenza che sottolinea come la Regione possa ignori che una drastica remunerazione delle prestazioni a mezzo di una inattendibile determinazione dei costi delle stesse non ricada sulla qualità delle prestazioni e sull’efficienza complessiva del servizio sanitario».

Fonte: la Città di Salerno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *