Sala Consilina (SA): “Anoressia da ieri a oggi”, questa mattina presentato il progetto dagli studenti della VA del Liceo Classico “M.T. Cicerone”.

Sala Consilina (SA): “Anoressia da ieri a oggi”, questo è il titolo della particolare giornata di studi, che questa mattina si è svolta presso l’aula magna dell’istituto di istruzione superiore “M. T. Cicerone” di Sala Consilina. Il progetto multidisciplinare coordinato dall’insegnate, nonchè nutrizionista Carmine Pessolano e messo in atto dagli studenti della VA del Liceo, ha toccato diversi aspetti legati all’anoressia, una patologia che colpisce soprattutto gli adolescenti, in gran numero donne. Gli studenti del secondo anno hanno realizzato un lavoro davvero straordinario, che parte dalla religione fino alle scienze, per poi trovare sbocco nella musica.  Lo studio multidisciplinare ha visto anche la partecipazione, seppur  indiretta, di Povia, intervistato telefonicamente dai giovani allievi del Professor Pessolano, che hanno raccolto informazioni utili e importanti per sviluppare al meglio la tematica trattata. L’intervento del noto artista, vincitore della  XIV edizione del Premio Città di Recanati (oggi Premio Musicultura) del 2003, con il brano  “Mia sorella” ha impreziosito il progetto promosso dall’istituto di Sala Consilina. La canzone infatti tocca il tema dell’anoressia e della bulimia. Argomenti molto scottanti, per i quali però non sono necessari paroloni e discorsi pesanti, ma per i quali basterebbe anche solo una canzone. Attraverso la musica, infatti possiamo riflettere e sognare, abbandonarci nei ricordi, e spesso una canzone ci aiuta molto più velocemente a mandare un messaggio dritto al cuore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *