Potenza: estorsioni al ’10 e lotto’, tre arresti. Il reato contestato agli indagati aggravato dal metodo mafioso.

Tre persone – due uomini e una donna – sono stati arrestati dai Carabinieri nel Potentino con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Uno dei tre arrestati è in carcere, gli altri due ai domiciliari. I tre si fingevano tecnici informatici della Lottomatica, utilizzavano i computer delle ricevitorie per giocare centinaia di numeri al ”10 e lotto”, incassando complessivamente centomila euro in pochi mesi, con un danno per lo Stato di circa 500 mila euro.

Fonte: Ansa Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *