Calcio: il Campobasso frena la Salernitana. Il Pontedera si avvicina.

Dopo 23 risultati utili consecutivi crolla il record della Salernitana. La capolista esce sconfitta 1-0 dal ‘Nuovo Romagnoli’ di Campobasso ed ora sente il fiato sul collo del Pontedera (che domenica sarà di scena all’Arechi) e che insegue a tre lunghezze. Dopo un primo tempo caratterizzato dall’equilibrio, il Campobasso riesce a schiacciare nella propria metà campo i granata, non consentendo mai alla squadra di Perrone di rendersi pericolosa dalle parti di Cattenari. La svolta del match arriva al 34′ quando Montervino guadagna la doppia ammonizione, lasciando in 10 la sua squadra. Un’inferiorità numerica che viene subito sfruttata dal Campobasso che al 36′ trova il gol vittoria con capitan Minadeo, che sfrutta alla perfezione l’assist di Di Vicino. “Sognavo di chiudere la stagione da imbattuto, dispiace non esserci riuscito”- queste le parole di Mister Perrone a fine partita. La sconfitta subita dai granata contro il Campobasso impedirà alla Salernitana ed al suo allenatore di superare il record conseguito nel passato da Gipo Viani. A prescindere dai record, però, la prima sconfitta stagionale ha fatto emergere un pericoloso calo di condizione da dell’undici di Perrone. Nelle ultime tre giornate la capolista si è fatta recuperare sette punti dall’inseguitrice Pontedera. Un aspetto che non preoccupa il tecnico granata che dopo il 90esimo, è apparso comunque sereno e fiducioso per il prosieguo di stagione. “Il gol ha rotto gli equilibri, perché il risultato più giusto sarebbe stato lo 0-0.   È stata una brutta partita nella quale gli attacchi sono stati ben neutralizzati dalle difese. Le occasioni migliori le avevamo avute noi, ma loro c’hanno creduto di più, forse perché avevano più bisogno di punti”. Volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, la squadra di Perrone, pur ricevendo ben quattro ammonizioni, è riuscita a preservare i suoi calciatori in diffida. Una buona notizia in vista del big match con il Pontedera. “Non dobbiamo perder di vista la realtà, né ci dobbiamo rilassare. Il campionato finisce il 12 maggio. Non bisogna mai pensare che sia finita- dice Perrone in conferenza stampa. Domenica c’è in palio il primo posto, il Pontedera è la squadra che insieme a noi sta giocando meglio, quindi ci sarà bisogno di una grande prova per mantenere la vetta”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *