Cisl Salerno: è Matteo Buono il nuovo segretario generale.

È Matteo Buono il nuovo segretario generale della Cisl di Salerno. L’ex leader della Funzione pubblica provinciale è stato eletto nel corso del nono congresso provinciale dell’Unione sindacale nella serata di ieri. Buono ha guidato per tre mandati ( 12 anni)  il sindacato di categoria di via Pellecchia, ricoprendo incarichi nei direttivi nazionali e regionali della Fp Cisl. Da ieri però l’impiegato del Comune di Vietri sul Mare,  avrà il compito di guidare la confederazione provinciale verso le nuove sfide imposte dal mercato del lavoro. Al suo fianco potrà contare su una segreteria composta da quattro esponenti di spicco del mondo sindacale cislino: Pasquale Passamano (storico segretario della Cisl Università), Peppe Baldassarre (già componente di segreteria della Fai), Elena Conte (dirigente regionale della Cisl Medici) e Pietro Pernetti (sindacalista della Flaei). A benedire la nuova segreteria c’era anche Lina Lucci, leader della Cisl Campania. “Io vorrei spendere due parole per Matteo Buono – ha dichiarato Lina Lucci – tutti dicono che lui ha un brutto carattere. E’ qualcosa che riconosco anche in me, bisogna però capire se questo è legato a una questione di principio o se è legato alle eccessive preoccupazioni. Ho fiducia in questo dirigente della Cisl”. Poi Buono ha tenuto il suo primo discorso da segretario generale dell’Unione sindacale territoriale della Cisl Salerno: “Ringrazio la segreteria uscente che ha permesso la concretizzazione di questa mia elezione, dal punto di vista organizzativo non c’è stato nessun problema in questo congresso. Io spero e credo che non sia stato eletto soltanto per mettermi alla prova per il mio brutto carattere. Questo può essere un mio limite ma anche un punto di forza. Saremo il sindacato della denuncia, abbiamo necessità di far prendere coscienza a tanti che nonostante tutto pensano di poter continuare a fare i loro porci comodi”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *