Pontecagnano (SA): i carabinieri hanno apposto i sigilli ad un’area di alcune centinaia di metri quadrati di una nota azienda dedita al trattamento e al recupero di rifiuti speciali pericolosi.

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, unitamente a quelli della locale stazione, hanno apposto i sigilli ad un’area di alcune centinaia di metri quadrati di una nota azienda dedita al trattamento e al recupero di rifiuti speciali pericolosi e non. La ditta, infatti,trattando i maniera irregolare questi rifiuti, scaricava , senza prescritta autorizzazione, nel vicino Torrente Sardone  acque industriali non depurate. Il valore del sequestro è di diverse migliaia di euro. Il legale rappresentante della società è stato raggiunto da un avviso di garanzia emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno, per aver violato alcune disposizioni legislative in materia ambientale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#