Sala Consilina (SA): “Comunisti da sterminare”, si infiamma la polemica dopo le dichiarazioni dell’assessore Santoriello

Sala Consilina – non accennano a placarsi le polemiche scoppiate dopo la frase dell’assessore Michele Santoriello sul suo profilo facebook a commento di un “post” della giornalista Giuliana Sgrena che auspicava il giudizio dei due Marò, accusati dell’omicidio di due pesscatori indiani, da parte di un tribunale indiano. Per Santoriello le parole della Sgrena sono il motivo secondo il quale “i comunisti devono essere sterminati alla maniera di Hitler”. Questa mattina intanto un gruppo di iscritti e simpatizzanti di SEL ha dato vita ad un sit-in davanti al Comune chiedendo al sindaco di essere ricevuti e sempre ieri undici consiglieri comunali di diversi Comuni del Vallo di Diano  hanno sottoscritto un documento in cui chiedono al sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, la revoca della delega all’assessore Michele Santoriello. Immediata la replica del sindaco Ferrari che, in una nota stampa, ribadisce la sua piena e totale condanna per le dichiarazioni di Santoriello. “Non condivido assolutamente – si legge nella nota del sindaco – nulla di quanto affermato da Michele Santoriello ed essendo un convinto sostenitore della politica della non violenza, invito, per rispetto dei Marò, dei tanti soldati e dei tanti civili impegnati nelle missioni di pace nel mondo e delle loro famiglie, a non continuare ad alimentare polemiche che diano segnali di divisione della nostra Nazione”. Il sindaco di Sala Consilina annuncia, poi, che nella prossima settimana si riunira’ con tutti i componenti del gruppo consiliare di maggioranza “per discutere su quanto accaduto al fine di addivenire ad una decisione democratica che sara’ presa esclusivamente nel rispetto delle coscienze e delle idee di ciascuno”.  Intanto sulla vicenda e’ intervenuto quest’oggi lo stesso assessore Santoriello che, in una lettera aperta, dichiara:” Ritengo di avere avuto il coraggio di fare una dichiarazione ad alta voce, con toni sicuramente forti, commentando un’affermazione, quella di Sgrena, che, senza dubbio, indigna qualsiasi individuo a prescindere dal proprio credo politico”. Intanto anche il sindaco di Sassano, Tommaso Pellegrino, sempre in una nota stampa, esprime una netta e decisa condanna  nei confronti delle affermazioni dall’assessore Santoriello. “Il nazifascismo e la discriminazione razziale – dichiara tra l’altro Pellegrino – sono sentimenti del tutto estranei ai Cittadini del Vallo di Diano ed ancor di piu’ lo devono essere per i suoi Amministratori”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *