Salerno: Legambiente contro i lavori per fermare l’erosione costiera.

In una nota Michele Buonomo e Giancarlo Chiavazzo, rispettivamente presidente e responsabile scientifico di Legambiente Campania esprimono il totale diniego dell’associazione alla Grande Opera prevista per arginare l’ erosione costiera che colpisce da anni il litorale salernitano. Per essi, si sta facendo nascere un progetto inefficace che non risolve il problema. Quindi l’appello agli enti perché ci ripensino e blocchino l’avvio dei lavori. «Non è possibile – scrivono gli ambientalisti in una nota – che tra Regione e Provincia si stia partorendo un progetto inadeguato e inefficace con interventi, i cosiddetti pennelli e barriere soffolte, che vengono oramai da anni ritenuti inadeguati sia in termini di efficacia, che di impatto ambientale, economico e sociale. In questo momento più che mai non possiamo permetterci di sprecare i 70 milioni di euro disponibili, bisogna “fare” e soprattutto “fare bene”, evitando di artificializzare 30 chilometri di costa a danno dei cittadini e delle attività esercenti. Nei prossimi giorni scriveremo alla Commissione Europea per spiegare ed evidenziare tutte le forti criticità del progetto in essere. In poche parole: “Fermatevi”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#