Sala Consilina (SA): caso “Santoriello”, dopo la riunione della maggioranza consiliare l’assessore resta al suo posto.

Sala Consilina – il caso “Santoriello” potrebbe avere degli strascichi di natura politica all’interno dell’amministrazione comunale di Sala Consilina dopo la dura presa di posizione nei confronti della maggioranza della quale fanno parte dei consiglieri Elena Gallo e Giovannino Borgia. I due consiglieri hanno duramente attaccato Santoriello per le dichiarazioni rese invitandolo più volte a chiedere scusa pubblicamente. Scuse che però non sono mai arrivate. Si è tenuta ieri sera una riunione presso la casa comunale per discutere della questione finita alla ribalta della cronaca nazionale dopo le dichiarazioni dell’assessore Santoriello pubblicate sulla sua pagina Facebook dove commentando una frase attribuita alla giornalista Giuliana Sgrena sulla vicenda dei Marò auspicava letteralmente lo sterminio dei comunisti alla maniera di Hitler. Al termine della riunione è stato stilato un documento che nella giornata di oggi dovrebbe essere inviato alla stampa per rendere note le decisioni adottate nel corso dell’incontro. Per ora si sa soltanto che gli unici a mantenere la posizione di condanna nei confronti di Santoriello sono stati Gallo e Borgia. Borgia tra l’altro in segno di dissenso ha abbandonato la riunione in anticipo. “Le parole di Santoriello – ha dichiarato Borgia – sono da condannare senza se e senza ma, lui ha avuto il tempo per riflettere in questi giorni e per chiedere scusa e non lo ha fatto. E’ assurdo che dobbiamo perdere tempo a discutere di questa uscita fuori luogo quando all’interno dell’amministrazione ci sono ben altri problemi come ad esempio la presenza in giunta di due assessori senza deleghe. Uno di questi è proprio Santoriello al quale le deleghe sono state tolte dal sindaco il 29 gennaio scorso e ancora non capisco il perché non siano state assegnate ad altri ed il motivo per il quale gli siano state tolte”. Elena Gallo invece per ora ha preferito non fare alcun commento sulla vicenda riservandosi di rilasciare dichiarazioni solo successivamente alla pubblicazione del documento da parte del sindaco.

4 risposte

  1. Giulio ha detto:

    C’è da non crederci: una giunta di centro-sinistra che difende addirittura un proprio assessore che inneggia ad Hiteler. Da assessori di centro-destra ce lo si sarebbe anche aspettato, ma da questi no. Sala Consilina, oltre al danno subisce anche la beffa di questo paradosso. Meno male che Borgia e Gallo hanno avuto un sussulto di dignità

  2. CARUSO ha detto:

    mi faccio meraviglia della cons.GALLO e cons. Borgia.
    tutto puo fare , ma trattare solo la spazzatura
    PASQUALE CARUSO

  3. CIRILLO ha detto:

    PERCHE’ ATTACCATE SANTORIELLO, QUANDO LA FAMOSA SGRENA SALVATA DALLO STATO ITALIANO, HA ESPRESSO UN’IDEA STRANA SULLO STESSO STATO ITALIANO SUL CASO MARO’. SALVATA LEI IL RESTO A MARE, ERA MEGLIO NON SALVARLA,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *