Positano (SA): la Guardia di Finanza sequestra villa e parco da 5 mln di euro.

Il complesso immobiliare “Mulino d’Arienzo” di Positano (Salerno) è stato sequestrato oggi dalla Guardia di Finanza, moglie di un’imprenditore, ritenuto un prestanome del boss Mario Fabbrocino, capo dell’omonimo clan camorristico attivo nel Vesuviano. Il sequestro preventivo del complesso immobiliare, una villa a cinque piani con annesso parco il cui valore ammonta a circa cinque milioni, è stato disposto dalla Procura di Nola: dalle indagini dei militari del nucleo di polizia tributaria è emerso infatti che la donna negli ultimi anni è entrata in possesso di denaro di provenienza illecita “sia per l’assoluta sproporzione rispetto ai debiti posseduti e dichiarati – è scritto in una nota a firma del procuratore, Paolo Mancuso – sia per l’uso di modalità finalizzate a non rendere tracciabile la provenienza dei flussi finanziari”. Nell’inchiesta sono coinvolti anche alcuni funzionari di banca: i finanzieri hanno accertato infatti l’intestazione a una persona inesistente di svariati conti correnti su cui erano affluiti diversi milioni di euro; da un conto, in particolare, era stato prelevato denaro adoperato per acquistare il “Mulino d’Arienzo”.

(Fonte ANSA).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *