Montesano S/M (SA): dal “consiglio” comunale una “decisione” concreta. Ieri l’assise cittadina sulla vicenda “Terna”.

“C’è tanta rabbia e preoccupazione, ma non rassegnazione”- sono state queste le parole del Vicesindaco di Montesano S.M. Giuseppe Rinaldi a margine del consiglio comunale monotematico, che si è tenuto ieri sera presso l’aula consiliare della cittadina, interessata dalla ormai risaputa “vicenda stazione elettrica Terna”. Un consiglio comunale che visto una grande affluenza di pubblico. Un assise infuocata che ha messo in risalto le ragioni e le azioni da intraprendere dopo la recente sentenza del consiglio di Stato che a sua volta non ha accolto il ricorso presentato dal comune, dalla soprintendenza e dal comitato cittadino per evitare la costruzione della stazione eltrrica Terna in località “Tempa San Pietro- Pantanelle”. Dall’incontro con  la popolazione, è emersa la volontà di costituire una commissione composta dall’intero consiglio comunale, dai rappresentanti delle associazioni del posto  e del comitato cittadino, per la mobilitazione permanente dei cittadini. Un necessità di coinvolgere tutti indistintamente. “Da punto di vista giudiziario-amministativo- prosegue Rinaldi- valuteremo anche se presentare ricorso alla corte Europea per i diritti del cittadino, visto che la giustizia italiana non ha accolto le nostre istanze. Abbiamo come sempre fiducia anche nella magistratura e siamo sicuri che la Procura della Repubblica di Sala Consilina continuerà a seguire con dedizione la questione, per individuare i responsabili e per disporre eventualmente un nuovo sequestro dell’area”- afferma Giuseppe Rinaldi. Un querelle giudiziaria che quindi prosegue senza sosta, ma anche un tema che si trasferisce sul tavolo dell’assessore all’ambiente della Regione Campania Giovanni Romano, che dopo l’incontro con gli amministratori di Montesano, ha dato mandato ai suoi collaboratori di effettuare degli accertamenti sulla pratica del Via (valutazione impatto ambientale) e sul conseguente iter amministrativo. “Presto- continua Giuseppe Rinaldi- chiederemo un incontro anche con il Presidente della Regione Stefano Caldoro. Noi non ci rassegniamo, vogliamo evitare a tutti i costi la costruzione della centrale”- conclude a chiare lettere il Vicesindaco di Montesano.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#