Confesercenti Salerno: dall’inizitiva “Alla scoperta della Dieta Mediterranea attraverso i cinque sensi” nascerà un menu tipico, distintivo delle diverse aree del territorio.

Nascerà un menu tipico, distintivo delle diverse aree del territorio, e una mappa del gusto, a disposizione e guida per i turisti, dall’iniziativa della Confesercenti provinciale di Salerno partita lunedì pomeriggio dalla Costiera Amalfitana.

«L’evento formativo – spiega l’ideatrice Bianca Cecaro Pierri, direttore della Confesercenti provinciale – non è fine a se stesso ma punta a fare sistema tra le strutture turistico-ricettive partecipanti che operano nella stessa area della provincia; oltre ad avere un aggiornamento gratuito sulle tecniche e prove di assaggio dei vini da abbinare ai piatti tipici della Dieta Mediterranea, gli operatori sono sollecitati ad ideare, insieme ai docenti della Fisar e allo chef Giovanna Voria, un menu, assolutamente unico e caratteristico del territorio, da poter adottare all’unisono quale marchio distintivo della qualità tipica dell’offerta enogastronomica locale». Un’operazione ambiziosa riproposta oltre per gli operatori della Costiera, in successione in vari ambiti provinciali, da Salerno e Cava (a partire da mercoledì 24 aprile iscrizioni per il ciclo ancora aperte), alla Valle dell’Irno, Alto Cilento, Costiera Cilentana, e Vallo di Diano. Una volta creata l’offerta comune, Il frutto dei lavori sarà condensato in una mappa del gusto: un’idea lanciata dallo chef stellato Raffaele Vitale, patron di “Casa del Nonno 13” e testimonial del progetto di Confesercenti. «La nostra cucina è il prodotto di un pensiero culturale, racconta la nostra storia e il nostro territorio. La pubblicazione che daremo alle stampe, grazie alla Confesercenti e alla Camera di Commercio, trasmetterà proprio questo legame indissolubile tra enogastronomia e zona di appartenenza, fornendo così ai turisti, specialmente stranieri, una guida per conoscere la straordinaria unicità delle nostre terre oltre che sapere esattamente quali piatti è possibile gustare lungo il percorso della visita».

IL PROGRAMMA DEL SEMINARIO Intanto, il ciclo di Seminariorganizzato da Confesercenti provinciale di Salerno in collaborazione con la delegazione provinciale di Salerno della FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori), l’Enoteca Provinciale di Salerno e la chef Giovanna Voria –  proseguirà in Costiera con le lezioni teoriche (una per ogni senso) tra l’Hotel Cetus di Cetara (il 22 e il 29 aprile) e la splendida cornice dell’Hotel Conca Azzurra a Conca dei Marini (il 6 e il 9 maggio), per poi chiudersi con la visita guidata presso la Cantina Marisa Cuomo a Furore (appuntamento il 20 maggio).

LE SUCCESSIVE DATE DEL SEMINARIO, TAPPA A SALERNO L’evento formativo sarà poi riproposto in diverse sedi della provincia. Già definito il calendario degli appuntamenti tra Salerno e Cava de’Tirreni, dove l’iniziativa prenderà il via mercoledì 24 aprile presso la sede di via Roma della Camera di Commercio, mentre le lezioni successive si svolgeranno presso il Social Tennis Club di Cava De’ Tirreni (nei giorni 30 aprile, 8, 15, 22 maggio); si chiude il 29 maggio con la visita presso Le Vigne di Raito (Vietri Sul Mare). Le iscrizioni per il ciclo programmato tra Cava e Salerno sono ancora aperte.

 

DESTINATARI DELL’INIZIATIVA Possono partecipare ristoratori, albergatori ed appartenenti al settore enogastronomico e turistico associati alla Camera di  Commercio di Salerno. A disposizione degli interessati un form sul sito www.confesercentisalerno.it, oppure ci si può rivolgere direttamente in sede (Via S. Leonardo – Trav. Migliaro), telefono 089 251891, e-mail: info@confesercentisalerno.it. Tutti i Seminari sono gratuiti, finanziati interamente dalla C.C.I.A.A. di Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#