Processo Claps: Restivo parla in aula.

«Sogno di pregare sulla tomba di Elisa e di portarle dei fiori» queste le parole di Danilo Restivo in una lettera  dinanzi ai familiari della ragazza potentina  uccisa nel settembre  del ’93.  I giudici della Corte di Appello di Salerno hanno accolto la richiesta di udienza  pubblica avanzata dai legali dell’accusato. L’unico imputato nel processo Claps continua a dichiararsi innocente  e lancia un appello al vero assassino: «Costituisciti, io sono in carcere da innocente». La reazione di mamma Filomena è stata quella di abbandonare l’aula non appena Restivo ha iniziato a leggere quanto da lui scritto, affermando con forza: «Quello che esce dalla sua bocca sbavata non mi interessa!».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *