Contributi scolastici: inchiesta di Skuola.net.

Diventa sempre più difficile ottenere il diploma di maturità, soprattutto se il candidato ha studiato da privatista. Sono sempre più ingenti infatti i contributi scolastici, che in teoria sono facoltativi, ma che in realtà vengono presentati come obbligatori. Una volta pagate le tasse erariali previste per il conseguimento dell’esame di maturità, si può incorrere in una ulteriore richiesta di pagamento. Secondo una ricerca del noto portale Skuola.net  le circolari di alcuni istituti superiori prevedono la dazione di contributi a vario titolo e con vari nomi. Tuttavia non solo i privatisti ma anche i frequentanti non sono del tutto esentasse. Le richieste di contributi per sostenere l’esame di Maturità a carico dei privatisti sono un fenomeno ormai noto da anni e molto spesso le richieste di denaro sono quantificabili e visibili direttamente sui siti delle scuole. Rispetto alla ricerca condotta lo scorso anno si nota che alcuni istituti censiti hanno smesso di pubblicare sul proprio sito moduli o circolari da cui si poteva evincere la richiesta di denaro. Ma probabilmente non hanno cessato di richiedere contributi extra: solo lo fanno più sommessamente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#