GMG: Papa Francesco prepara la Giornata Mondiale della Gioventù, fervono i preparativi a Salerno e a Maratea.

La grazia della preghiera supera le distanze geografiche tra il Sud America e il Sud Italia. Papa Francesco infatti nello scegliere i luoghi simbolo del mondo dove potranno confluire i giovani che non andranno a Rio De Janeiro in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù ha inserito anche Salerno per la Campania e Maratea per la Basilicata. E così in vista del grande evento a Salerno e nella città del Cristo fervono i preparativi per stilare il ricco programma che il 27 ed il 28 luglio prossimi accompagnerà i giovani cattolici provenienti da molte regioni del sud Italia nel cammino di fede, di gioia e di crescita lanciato da Giovanni Paolo II e proseguito poi con Benedetto XVI. Quella con Francesco sarà la tredicesima edizione internazionale della Giornata mondiale della gioventù che continua a presentare al mondo la testimonianza di una fede viva, trasformatrice e a mostrare il volto di Cristo in ogni giovane. Sono loro, i giovani, i protagonisti di questo grande incontro di fede, speranza ed unità. La GMG ha come obbiettivo principale quello di far conoscere a tutti i ragazzi del mondo il messaggio di Cristo ma è anche vero che attraverso di loro il “volto” giovane di Cristo si manifesta al mondo. Un’esperienza iniziata nel 1986 a Roma, quando il Pontefice polacco convocò i ragazzi sulla scia dell’anno santo del 1984 e dell’anno internazionale della gioventù indetto nel 1985 dall’Onu. Fu subito un successo, replicato da allora con cadenza annuale a livello diocesano nella domenica delle Palme e a livello internazionale con una periodicità variabile ma con la costante della presenza del pontefice. Una consuetudine che papa Francesco ha confermato di voler rispettare in Brasile, a pochi mesi dall’elezione. Così come nel 2005 nella sua Germania ci fu Benedetto XVI , quattro mesi dopo essere salito al soglio di Pietro, per rispettare l’appuntamento di Colonia fissato dal suo predecessore.

Quest’anno la GMG si articolerà dal 27 al 28 luglio e nei due giorni conclusivi a Maratea e a Salerno si ritroveranno per l’amore indissolubile e forte per il Signore migliaia di giovani. Secondo un’iniziale scaletta, soggetta ancora a modifiche i giovani giungeranno a Maratea sabato 27 luglio, l’accoglienza è stata prevista sulla spiaggia di Fiumicello, nel pomeriggio poi da Piazza Europa partirà la fiaccolata che dopo aver attraversato l’incantevole centro storico raggiungerà la Basilica di San Biagio. Dal luogo in cui domina la statua del Redentore prenderà il via la veglia di preghiera con collegamenti satellitari in diretta con Rio De Janeiro . La due giorni di preghiera si concluderà domenica con la Celebrazione Eucaristica presieduta da tutti i vescovi della Basilicata rimasti nella loro terra. Invece i giovani delle Diocesi Campane si danno appuntamento a Salerno dal 26 al 28 luglio, per riflette sul tema “Andate e fate tutti miei discepoli”. L’accoglienza è prevista per il pomeriggio di venerdì 26 luglio, dove si comincerà con una preghiera iniziale, musiche e canti e la  presentazione delle Diocesi. In serata è previsto il Pellegrinaggio alla Cripta di San Matteo e una Catechesi sul Credo. Sabato 27 luglio invece, al mattino è previsto un itinerario storico – culturale e la visita ai luoghi storici della Città con mostre lungo le varie strade e all’interno delle chiese.

Nel pomeriggio Workshop itineranti su tematiche attuali in collaborazione con: Missio; AC(Azione Cattolica); RnS (Rinnovamento nello Spirito); CDV(centro diocesano vocazioni); e Progetto Policoro. In serata Veglia di Preghiera e a seguire una festa per i giovani. Domenica 28 luglio, ultimo giorno di preghiera con il Papa alla GMG 2013 ci sarà al mattino una Celebrazione Eucaristica. Inoltre dal Venerdì alla Domenica senza interruzioni ci saranno momenti di Adorazione Eucaristica in alcune tende e chiese della Città.

E i  sacerdoti saranno sempre disponibili ad amministrare il Sacramento della Riconciliazione. La Giornata Mondiale della Gioventù è un incontro di Amore, sognato da Dio e abbracciato dai giovani. Per chi ha bisogno di essere ascoltato c’è  un cuore pronto per accogliere, il cuore del Signore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#