Genova: è del cilentano Francesco Cetrola il corpo dell’ottava vittima dell’incidente al porto.

È stata individuata tra le macerie finite in mare la cabina dell’ascensore che conteneva l’ottava vittima dell’incidente nel porto di Genova. Si tratta del maresciallo di Guardia costiera, Francesco Cetrola, 38 anni, cilentano di Santa Marina. I soccorritori dei vigili del fuoco sono riusciti a risalire a Cetrola grazie alla divisa mantenuta in ottime condizioni. Il riconoscimento del cadavere del militare è avvenuto intorno alle 23, ma i palombari già intorno alle 19.40 avevano trovato il corpo incastrato sotto le macerie, lavorando per più di tre ore, prima di riuscire ad estrarre la salma alle 22.16. Ancora non si hanno nuove sul sergente Gianni Jacoviello, 33 anni.

Sara’ proclamato il lutto cittadino a Santa Marina,  nel giorno dei funerali di Francesco Cetrola il sottufficiale della Marina Militare. ”Piu’ ore passavano e piu’ le speranze svanivano – dice il sindaco, Dionigi Fortunato – qui siamo tutti addolorati per una tragedia che colpisce la famiglia e l’intera comunita’.

Santa Marina sara’ vicina alla famiglia Cetrola”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#