Vallo di diano: gestione associata per lo smaltimento dei rifiuti, si va verso l’unione.

“Si va verso l’unione dei comuni e la gestione associata del servizio per lo smaltimento dei rifiuti”- è questa la proposta al vaglio dei 15 sindaci del vallo di diano, che ieri si sono incontrati per fare il punto della situazione ed adottare finalmente un provvedimento per scrivere la parola fine sulla vicenda legata al consorzio di bacino Sa3 e alla società Ergon spa. Ieri i primi cittadini hanno dato il via e dunque applicato la direttiva nazionale che invita i piccoli comuni ad associarsi per la gestione dei servizi essenziali, dal catasto, alla protezione civile, al piano urbanistico fino ad arrivare alla gestione dei rifiuti. “E’ un qualcosa di realizzabile- ha detto il Presidente della comunità montana Raffaele Accetta- dovremo valutare la situazione comune per comune. Siamo convinti che un’associazione dei quindici paesi del vallo di diano possa essere la migliore soluzione, anche per la salvaguardia dei posti di lavoro degli operai rimasti senza stipendio”- ha proseguito Accetta. Tramonta così l’ipotesi dell’incarico provvisorio per lo smaltimento rifiuti alla società Ecoambiente. Proposta lanciata mercoledì scorso a Sala Consilina dall’assessore provinciale Adriano Bellacosa, ma che ha ricevuto un “NO” secco dai primi cittadini valdianesi. Raffaele Accetta, Presidente della CMVD, inoltre ha precisato- “entro la fine dell’anno dobbiamo associare i principali servizi comunali tra i centri con meno di cinquemila abitanti, l’iter è impegnativo, ma contiamo per lo stesso termine di farlo per tutti e quindici le cittadine del Diano. E’ arrivato il momento di parlare la stessa lingua”- conclude Accetta.  Tra un mese esatto, come annunciato nel corso della conferenza di mercoledi di Sala Consilina, inizierà il trasferimento delle competenze dei Consorzi in favore dei Comuni, prevista a partire da 1 Luglio 2013, e si procederà alla risoluzione definitiva della problematica del debito che i Comuni hanno nei confronti dei Consorzi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#