Agropoli (SA): dal 20 giugno l’ospedale diventa PSAUT.

Agropoli (SA): il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, si rivolge al presidente della Repubblica, al presidente del Consiglio e al ministro della salute per scongiurare la chiusura dell’ospedale di Agropoli, che l’Asl vuole trasformare in Psaut in attuazione del piano sanitario regionale. Il Sindaco Alfieri ha convocato un vertice con tutti i sindaci del territorio interessati dal provvedimento di chiusura del Presidio ospedaliero, in programma lunedi prossimo alle ore 11, presso l’aula consiliare del comune. “la decisione del TAR di Napoli- scrive Alfieri- ripropone l’esigenza di intraprendere con urgenza tutte le iniziative possibili per scongiurare la chiusura dell’ospedale civile ed individuare azioni utili da attivare- dice Alfieri. Ma ecco cosa accadrà all’indomani della decisione del Tar che di fatto, dà il via libera al piano Squillante. Presso l’ospedale di Agropoli quindi sarà attivato un PSAUT, una struttura di primo intervento, attiva 24hsu24. Stop ai ricoveri e soppressione del pronto soccorso. Il dg dell’Asl, Antonio Squillante, dopo la bocciatura del Tar del ricorso presentato dal Comune di Agropoli contro la riconversione della struttura sanitaria, avvia il piano per la creazione di una nuova rete di assistenza alternativa, che prevede l’attivazione immediata di un presidio Psaut per garantire l’emergenza territoriale. Prima di tutto provvederò a disattivare gli accessi in emergenza del servizio 118 provenienti dall’area di Capaccio Paestum verso l’ospedale di Agropoli, che saranno dirottati presso le strutture di Eboli e Battipaglia. Per le aree di Agropoli e Castellabate le ambulanze potranno recarsi al pronto soccorso ma solo per un primo intervento. Nel caso di ricoveri i pazienti saranno trasferiti all’ospedale di Vallo. Dalla prossima settimana il Psaut potrebbe essere operativo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *