Sanità Vallo di Diano: il consigliere regionale Pica attacca la gestione dell’ASL.

Disorganizzazione e confusione caratterizzano la gestione della sanità nel Vallo di Diano e ormai assistiamo ad  un impoverimento sempre maggiore dell’offerta sanitaria in un vasto territorio della provincia di Salerno. Con queste parole il consigliere regionale del PD Donato Pica attacca la gestione della sanità nel Vallo di Diano analizzando attraverso un comunicato stampa i vari aspetti che non vanno. “ L’ufficio ticket dell’ospedale di Polla- si legge nella nota –  è ubicato in locali poco  adeguati e molte volte gli utenti sono impegnati in interminabili ed incivili code sotto il sole . Non meno grave  è la situazione del  distretto sanitario, da tempo  abbandonato a se stesso, senza il Direttore Amministrativo e con un Direttore Sanitario a scavalco  che, per quanto capace, e’ presente un solo giorno alla settimana. Emerge – continua il consigliere regionale  –   un quadro estremamente preoccupante anche per via delle   attrezzature non funzionanti, dei  tempi lunghissimi per le riparazioni e delle liste di attesa infinite”. Nella parte conclusiva del comunicato Pica annuncia di voler avviare un’azione immediata, a tutela del diritto alla salute, per richiedere l’adozione di tutti i provvedimenti necessari e scongiurare, in tal modo , gli ulteriori drastici tagli previsti dall’atto aziendale dell’ASL di Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *