Sala Consilina (SA): le quattro cicogne bianche salutano il Vallo di Diano per prendere il volo verso le terre d’Africa.

La coppia di cicogne bianche, che anche quest’anno hanno costruito il loro nido su un traliccio dell’enel, in località Termini, in una campagna di Sala Consilina a confine con Teggiano, abbandoneranno a breve il Vallo di Diano e prenderanno il volo verso le terre d’Africa alla ricerca di un clima più caldo. E’ nella primavera del 1996, che venne avvistata per la prima volta da una squadra del servizio di sorveglianza ambientale dell’Associazione di Tutela Ambientale A.T.A.P.S., una coppia di cicogna bianca.  Dagli elementi di storiografia faunistica si scoprì che dal 1742 non si registravano nidificazioni di cicogne bianche in Campania e quello di Sala Consilina, ancora oggi, rappresenta uno dei tre siti di nidificazione presenti nell’Italia meridionale e tutti hanno come base un traliccio dell’Enel. La cicogna compie una straordinaria migrazione di circa 10.000 km dall’Europa al Sudafrica per ritornare ogni anno a costruire il proprio nido nello stesso posto; è un animale onnivoro, ma ha bisogno di ampi territori per la ricerca del cibo; è estremamente socievole e tollerante della presenza umana, questo fatto in molti casi si rileva fatale per gli uccelli vittime del bracconaggio. Il nido una volta realizzato viene continuamente rinforzato ed è di grosse dimensioni.  Dal 1996 ad oggi le cicogne che si sono involate dal traliccio dell’Enel sono state circa 50. Quest’anno dalla nidiata sono nati due esemplari, che oramai grandi e robusti fanno sfoggia dell’abilità di volo e si vedono volteggiare insieme ai genitori nei cieli del Vallo di Diano. Tra breve le quattro cicogne ripartiranno per le lontane terre equatoriali del continente africano, portando con loro, nell’istintiva rotta migratoria che da sempre le guida, il ricordo del luogo che le ha viste nascere e crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#