Avellino: strage del bus, è colpa di un guasto tecnico.

Sembra ci sia una svolta nell’inchiesta sulla strage del bus. Secondo i risultati delle prime perizie l’incidente sul viadotto Acqualonga dell’A16 in cui morirono i 39 pellegrini provenienti da Pozzuoli e da alcuni centri del Napoletano sarebbe dovuto a un guasto dell’autobus guidato da Ciro Lametta. I reperti mostrano un guasto al sistema di trasmissione dovuto all’alta velocità e ai troppi passeggeri presenti su un mezzo già vecchio e malandato. L’autista, inoltre, non avrebbe ingerito nè alcool nè droghe prima di mettersi al volante. Restano comunque da definire le responsabilità e le modalità ma sembra che quasi un mese dopo la strage di Monteforte la procura si stia finalmente avvicinando ad una risposta tecnica sulla grande tragedia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#