Polla (SA): il Comune rischia di restare al buio per un debito con l’ENEL di 530mila Euro.

Polla – l’amministrazione comunale riesce “in extremis” ad evitare di restare senza luce e gas a causa del pesante debito contratto con la società Enel Energia S.pA. per fatture relative alla fornitura di energia elettrica e gas naturale. Il debito accumulato per il mancato pagamento di diverse fatture ammonta a 532mila 605 Euro. Nei mesi scorsi la società creditrice ha diffidato il Comune a provvedere all’immediato pagamento delle fatture insolute preannunciando in mancanza la sospensione del servizio stesso. La vicenda va avanti da diversi mesi. Nei giorni scorsi la giunta guidata dal sindaco Rocco Giuliano ha approvato la proposta di delibera di adesione al piano di rientro concordato con l’ENEL. Pertanto dopo il pagamento di un acconto di 133mila Euro circa il Comune pagherà altre dodici rate mensili ciascuna di un importo pari a circa 33mila Euro a partire dal 30 settembre 2013.

Una risposta

  1. Arsenio Romandetto ha detto:

    Eppure e difficile,ma non impossibile credere che queste cose possono succedere in questo modo,appunto perche le 4 squadre politiche Pollesi sarebbero anche senza Luce e senza Gas….Allora la conclusione e che……se non si sbaglia non si impara,e io vi consiglio solo una cosa….non fate sempre gli stessi errori…..e fatene tesoro dei vostri errori…….Ps:Pero´e anche vero che a certe persone serve la prova,per intuire il bello dal brutto,e il bene dal male,e in questo caso a voi Buon LAVORO e senza Errori.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#