Regione Campania: Energia efficiente, stanziati 115 milioni di euro per la riduzione del deficit.

E’ stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania la delibera approvata dalla Giunta sul programma “Energia efficiente – Piano per promuovere e sostenere l’efficienza energetica della Regione Campania”. Con essa vengono stanziati 115 milioni di euro, che finanzieranno in particolare: interventi finalizzati alla realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile a servizi di edifici di proprietà dei Comuni, delle Asl, della Aziende ospedaliere, dei Consorzi di Bonifica e della rete del Sistema di Metropolitana regionale; interventi per sostenere l’innovazione tecnologica per il potenziamento e l’ottimizzazione delle reti di bassa, media, altissima tensione finalizzati al risparmio energetico; ed infine, interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici. I beneficiari dei finanziamenti sono Comuni, Asl, Aziende ospedaliere, Consorzi di Bonifica, Consorzi di Sviluppo Industriale, Enti strumentali della Regione, Società partecipate e/o Aziende di trasporto del TPL ferroviario campano. “Con il programma Energia efficiente la Campania si dota degli strumenti necessari alla riduzione del deficit energetico regionale, avvicinando il conseguimento degli obiettivi del protocollo Europa 2020 in condizioni di sostenibilità ambientale sul fronte della produzione, del trasporto e del consumo dell’energia.” Così l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania Fulvio Martusciello commenta il provvedimento. “Lo scopo delle azioni previste nel programma – sottolinea – è quello di perseguire uno sviluppo energetico equilibrato e sostenibile, in grado di superare alcuni fattori di criticità sulle reti di bassa, media e altissima tensione, che creano situazioni di forte dipendenza rispetto alle fonti energetiche esterne alla Regione. “Altro aspetto strategico del programma è quello di puntare sull’innovazione tecnologica per migliorare e potenziare le reti di trasmissione e distribuzione dell’energia, implementando l’efficienza di quelle esistenti e creando nuove reti, capaci di trasportare i flussi di energia in modo economico, sicuro, continuo. Infine, conclude Martusciello, favoriamo l’integrazione delle fonti energetiche rinnovabili, puntando sul fotovoltaico e stimolando le realtà locali a promuoverne l’utilizzo, attraverso un consistente stanziamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *