Salerno: il Pd stigmatizza la decisione del Comune di Baronissi di dismettere una farmacia e mandare a casa i suoi lavoratori.

Riceviamo e pubblichiamo:

“Trovo di una gravità assoluta quanto sta accadendo nel Comune di Baronissi. Tale ente, infatti, verosimilmente al fine di porre rimedio ad una gestione poco oculata delle casse comunali, ha deciso di procedere all’alienazione della locale sede farmaceutica municipale. La cosa davvero sconcertante è che però l’art. 5 del relativo bando di gara recita testualmente : “ Il cessionario si obbliga a mantenere in servizio il personale attualmente in carica alla farmacia, per almeno 3 anni successivi alla sottoscrizione del contratto di acquisto”. In buona sostanza, dopo appena tre anni dall’espletamento della gara, l’acquirente è autorizzato dal Comune ad accompagnare elegantemente alla porta i sei dipendenti attualmente in servizio presso la farmacia! Una sorta di preavviso anticipato di licenziamento. Ebbene, in tale contesto, la Segreteria provinciale del Partito Democratico, nel confermare il proprio sostegno alla battaglia in difesa del diritto dei lavoratori alla certezza e alla stabilità del proprio impiego, battaglia già intrapresa dal consigliere Luca Galdi e dalla locale Sezione del PD, stigmatizza con forza una procedura siffatta – posta in essere in palese spregio delle più elementari norme a tutela della dignità del lavoro e dei diritti dei lavoratori – ed invita il comune di Baronissi a rinunciare a tale scellerata dismissione.”

Per la Segreteria provinciale (Salerno) Pd

Nello Mastursi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#