Salerno: muore in carcere ” ‘O Boscaiolo”, era in attesa del processo per l’accusa di pedofilia.

Fulvio Ler, 53 anni, meglio noto come “Fulvietto ’o boscaiolo” è morto ieri in carcere. A darne notizia questa mattina il quotidiano Cronache. Ler era in attesa del processo per la pesante accusa di pedofilia. Malato di diabete, era entrato in coma domenica mattina dopo aver bevuto una bevanda molto zuccherata. Trasferito presso l’ospedale di Benevento, è deceduto ieri sera. Fulvio Ler, 53 anni, fondò anni fa un noto gruppo ultras della Salernitana: fu arrestato nel maggio scorso dopo la denuncia di un 26enne che, a distanza di 20 anni, raccontò agli inquirenti il calvaario della sua infanzia, segnata, secondo la sua testimonianza, dalle “attenzioni” di Ler che era a breve atteso al giudizio con rito abbreviato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#