Sala Consilina (SA): il trasferimento del tribunale a Lagonegro rafforza la battaglia per la riattivazione della ferrovia.

Il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro si schiera con cittadini e amministratori per salvare il Tribunale di Sala Consilina. Il Comitato si dice stupito perchè il Sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, tra i più attivi nella battaglia pro Tribunale, ha rilasciato un’intervista al tg3 Campania, davanti al terminal bus, lamentando l’assenza di collegamenti tra Sala Consilina e Lagonegro e dimenticando di menzionare che c’è un’altra chiusura per cui lottare, quella che si protrae dal 1987: la ferrovia Sicignano-Lagonegro.” “Oltre ad essere un collegamento con Lagonegro – si legge nel comunicato del comitato –  la tratta ferrata è anche un collegamento con il capoluogo Salerno, tanto lontano e tanto spesso evocato per la sua distanza. Il Comune di Sala Consilina ha anche deliberato a favore della ferrovia, ma ora che le battaglie per la ferrovia e per il tribunale si intersecano sembra non voler approfittare della situazione per rilanciare anche un’altra battaglia, quella per la riapertura al traffico della ferrovia. Ad oggi, l’unico collegamento diretto tra Sala Consilina a Lagonegro è garantito dal Servizio Sostitutivo con autobus di Trenitalia. Il Comitato ha chiesto, all’Assessore ai Trasporti della Regione Basilicata di integrare il Contratto di servizio con Trenitalia Basilicata, che già garantisce e paga le corse dei treni e degli autobus sostitutivi sulla tratta Napoli-Salerno-Potenza, prevedendo corse veloci di autobus sostitutivi sulla tratta Lagonegro-Buccino, che attraversa il Vallo di Diano, in previsione della riapertura della tratta.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *