Sanità: assistenza anziani e disabili, in Campania si dovrà pagare.

Tempo scaduto. D’ora in avanti per l’assistenza a disabili e anziani non autosufficienti bisognerà pagare così come per Tac, risonanze magnetiche, analisi di laboratorio, visite specialistiche e prestazioni diabetologiche. E’ questo il grido d’allarme riportato in un articolo dell’edizione online del “Mattino”. Il budget assegnato ogni anno dalla Regione, infatti, alle strutture accreditate è infatti praticamente esaurito.È l’ennesima emergenza in Campania, che stavolta riguarda anche le Rsa, ovvero le residenze sanitarie assistenziali. Questo è quello che si legge sulle pagine del quotidiano campano, che sottolinea anche, come ad innescare la crisi sono stati, nell’ambito di un quadro già fortemente problematico, i decreti commissariali 81 e 86: I decreti infatti  hanno ridotto l’assistenza riabilitativa e sociosanitaria del 16 per cento. Un taglio a cui si è arrivati riproponendo la stessa quota di finanziamenti del 2012 e adeguando le tariffe ai parametri Istat in applicazione di una sentenza del Consiglio di Stato che ha riconosciuto la sottostima, rispetto ai costi, del tariffario campano. Una situazione sanitaria che come riportato dal Mattino sembra non migliorare e gravare ancor di più sulle tasche dei cittadini campani.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#