Polla (SA): omicidio Tonkoshkurova, trovato un dente sulla scena del crimine.

Polla – Potrebbe esserci stata una terza persona nella casa di via Porta Del Bagno in cui si è consumato lo scorso 25 giugno l’omicidio della massaggiatrice ucraina 50enne Olena Tonkoshkurova. A far propendere verso questa ipotesi è il ritrovamento di un dente ai piedi del letto dove è stato trovato il corpo privo di vita della donna uccisa con una coltellata alla gola. Del dente inizialmente non si sapeva nulla perchè sembra fosse finito in un sacchetto insieme ad un altro reperto raccolto sulla scena del crimine. Ora bisognerà attendere l’esito delle analisi per capire se il dente è della vittima, del 27enne Dmitry Zastavnetsky attualmente in carcere con l’accusa di essere l’autore dell’omicidio oppure di una terza persona. Se così dovesse essere assumerebbero particolare valore alcune testimonianze secondo le quali la sera dell’omicidio sarebbero state udite almeno tre voci differenti all’interno della casa della vittima. Sulle indagini vige il massimo riserbo e non si esclude che gli inquirenti possano già essere sulle tracce di una terza persona che potrebbe essere implicata nell’efferato delitto. Intanto Circa un mese si sono invece svolti gli accertamenti tecnici irripetibili nell’abitazione sia di Olena Tonkoshkurova sia in quella del presunto assassino per verificare la presenza di sangue della vittima nelle tubature dei servizi igienici delle due case. I Carabinieri del SIS di Salerno attraverso l’utilizzo di speciali reagenti hanno appurato che vi è la presenza di tracce ematiche nelle tubature dell’abitazione del 27enne ora queste tracce sono state inviate al RIS di Roma che dovrà appurare se si tratta di sangue umano e se così dovesse essere dovrà essere tracciato il profilo genetico dello stesso per capire se sia il sangue di Olena Tonkoshkurova. Se così fosse si aggraverebbe notevolmente il quadro probatorio a carico del connazionale della vittima. Dmitry Zastavnetsky è finito in carcere a meno di 24 ore di distanza dall’omicidio con l’accusa di essere lui l’assassino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#