Sanità: l’ASL Salerno stanzia 56 milioni di euro per saldare vecchi debiti.

Riceviamo e Pubblichiamo

L’Azienda Sanitaria Locale Salerno, lo scorso 25 ottobre ha pubblicato sul sito web istituzionale un Avviso Pubblico inerente gli adempimenti previsti dal Decreto Legge n. 35/2013 convertito con la legge 64/2013, in materia di pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione.

In particolare tutti i soggetti che vantano crediti nei confronti dell’ASL Salerno, ovvero i loro difensori, sulla base di fatture non azionate e/o titoli esecutivi, potranno presentare la richiesta di adesione all’Avviso predisponendo la documentazione dettagliatamente indicata per le specifiche  categorie di credito di seguito riportate:

1^ Categoria: crediti derivanti da fatture non azionate già oggetto di liquidazione;

2^ Categoria: crediti su titoli esecutivi per i quali si intende rinunciare a tutti gli oneri accessori;

3^ Categoria: crediti su titoli  definitivamente esecutivi;

4^ Categoria: crediti su titoli esecutivi per i quali non si intende rinunciare agli oneri accessori.

 

Tutte le richieste di adesione dovranno essere trasmesse UNICAMENTE A MEZZO PEC all’indirizzo pdrpagamenti@pec.aslsalerno.it .

Le richieste di adesione, relativamente alle categorie 1, 2 e 3 dovranno pervenire entro il termine del 15 novembre 2013,  i relativi crediti, saranno soddisfatti, fino ad esaurimento delle risorse assegnate dalla Regione Campania, in ordine cronologico di presentazione nell’ambito delle singole categorie,.

Per i crediti rientranti nella categoria 4, le richieste dovranno pervenire entro il 31 marzo 2014 e verranno evase in ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse assegnate dalla Regione Campania.

Ai creditori che non intenderanno aderire a nessuna delle procedure di pagamento definite nel presente Avviso verrà corrisposto quanto dovuto successivamente ai creditori aderenti all’avviso, previo compimento delle necessarie verifiche contabili. Anche in questo caso i pagamenti verranno effettuati compatibilmente e fino all’esaurimento delle risorse assegnate dalla Regione Campania.

In merito il Direttore Generale dell’ASL Salerno dott. Antonio Squillante ha commentato: “lo sforzo che la Regione Campania sta mettendo in atto insieme all’ASL Salerno è straordinario. L’ASL Salerno oltre a non generare nuovo debito ed a pagare, quindi, con regolarità le forniture correnti, sta in maniera energica aggredendo il debito pregresso, quello creato prima del 2010, riducendolo di anno in anno. Dall’inizio del 2013 abbiamo pagato creditori dell’azienda, per vecchi debiti, per un importo pari a circa 200 milioni di euro ai quali si aggiungono i 56 milioni del presente avviso. Se a questi aggiungiamo i 182 milioni di euro pagati nel corso del 2012, si capisce chiaramente che il risanamento della sanità in Campania non è una invenzione ma un vera è propria realtà che si consolida di anno in anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *