Maltempo: è allarme nel Cilento e Diano.

Frane, smottamenti, allagamenti e fiumi sopra il livello di guardia. Il maltempo sta creando disagi nel Cilento e nel Vallo di Diano. La situazione più critica nel Cilento. Ad Agropoli le piogge intense hanno fatto innalzare il livello del fiume Testene. Nella città è stato necessario disporre l’evacuazione della scuola dell’infanzia “Mozzillo”. Chiuso anche i sottopassi e alcuni ponti. Allagamenti registrati sul tratto viario tra la zona industriale di Agropoli ed Ogliastro Cilento. A Capaccio è stata chiusa in anticipo, per precauzione, la scuola dell’infanzia “Precuiali” nella frazione Gromola. Ad Ascea una frana ha causato l’interruzione temporanea della sp 269 tra Ascea e Catona. A Camerota un tir è uscito fuori strada a causa del fondo stradale reso viscido dalla pioggia causando la chiusura temporanea della Mingardina. Nel Vallo di Diano situazione sotto controllo da parte dei vigili del fuoco. A Sassano il sindaco Tommaso Pellegrino ha emesso una ordinanza di chiusura della strada provinciale 11 a scopo precauzionale. Le piogge persistenti delle ultime ore infatti hanno innalzato il livello del letto del fiume Tanagro oltre la soglia di guardia. Si corre il rischio di una esondazione in particolar modo nel tratto della Provinciale che collega la frazione di Silla di Sassano con quella di Trinità di Sala Consilina. La circolazione stradale ed il livello del fiume sono costantemente monitorati dai carabinieri e dai vigili del fuoco. Intanto il Presidente dell’Associazione Imprenditori Vallo di Diano, Valentino Di Brizzi, in un comunicato stampa interviene in merito al rischio esondazione del fiume Tanagro di queste ore. “Ancora una volta – si legge nel comunicato – dimostriamo tutta l’incapacità delle Amministrazioni Comunali e degli Enti preposti alla salvaguardia della salute dei cittadini nel nostro territorio.  A fronte di un’allerta meteo comunicata dalla Protezione Civile Regionale già da una settimana e nonostante le sollecitazioni delle preoccupazioni dei cittadini sollevate in questi ultimi giorni, gli Enti preposti nulla hanno predisposto per l’emergenza che poteva riscontrarsi in questi giorni”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *