Ministero Beni Culturali: bando per 500 giovani.

Il ministero dei Beni culturali cerca 500 giovani per l’inventariazione e la digitalizzazione del patrimonio culturale. Dovranno avere non più di 35 anni, essere laureati, possedere una buona conoscenza della lingua inglese. Saranno formati per un anno presso i luoghi di cultura statali (musei e istituti specifici) – attività per la quale riceveranno un’indennità annua di 5mila euro – e poi saranno impiegati nel programma di trasferimento su file dell’enorme patrimonio che il nostro Paese possiede. La notizia è riportata dal quotidiano economico “Il Sole24 Ore” , il quale inoltre spiega  che l’iniziativa è prevista dal decreto legge ribattezzato Valore cultura. Potrà partecipare alla selezione chi non ha compiuto i 35 anni di età alla data del 9 agosto scorso e chi alla data del 21 gennaio – termine per la presentazione delle domande, che dovranno essere inoltrate esclusivamente in via telematica entro le 14 di quella giornata,  avrà i requisiti previsti dal bando. Tra questi la laurea in determinate materie, allegate al bando. Le domande potranno essere inviate attraverso un applicativo ad hoc disponibile sul sito del ministero dei Beni culturali.  I 500 posti disponibili sono stati suddivisi regione per regione: per esempio, Regione Campania ne spettano 36.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. giacoma ha detto:

    vorrei capire il discorso della certificazione B2! Per chi non ce l’ha, è possibile ottenerla in meno di un mese, e a cosa serve proprio la B2 visto che i beni sono solo da digitalizzare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#