Ospedale “Curto” di Polla: a rischio chiusura quattro reparti.

Sarebbe ormai certa la chiusura di ben quattro reparti dell’Ospedale “Curto” di Polla. I quattro reparti in questione sono quello di Otorinolaringoiatria, Ortopedia, Gastroenterologia e Broncopneumologia. Tra le possibili motivazioni  che hanno il Manager dell’Asl Salerno, Antonio Squillante, ad adottare questa decisione, la mancanza di medici e quindi l’impossibilità di fornire all’utenza un servizio adeguato. Ma oltre ai reparti, sembra che siano pronti anche i trasferimenti per alcuni primari, dall’ospedale pollese al “San Luca “ di Vallo della Lucania. Le voci sulla vicenda sono contrastanti. Il Sindaco di Polla, Rocco Giuliano, nell’ipotesi che il piano di Squillante venga messo in atto,  ha richiesto ufficialmente al Presidente Caldoro e allo stesso Manager un incontro con i Sindaci  del Vallo di Diano, poichè ha dichiarato Giuliano “le decisioni che riguardano il territorio è necessario che vengano prese di concerto con i Sindaci”.  Sembra,poi, che il reparto di otorinolaringoiatria venga accorpato a quello di Nocera Inferiore, confermando alcune voci  che criticamente accusano il Manager Squillante, di avere una propensione per la struttura nocerina. Il tutto è stato al centro, inoltre, di un incontro che si è tenuto ieri tra i vertici dell’Asl Salerno ed alcuni medici dell’azienda sanitaria, tra i quali erano presenti anche alcuni medici del  “Curto” di Polla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *