Sala Consilina (SA): caos bollette, acqua alle stelle

È caos bollette nel Comune di Sala Consilina, dove nei giorni scorsi sono state consegnate ai cittadini delle raccomandate con ingiunzione di pagamento per il consumo di acqua relativo agli anni 2010, 2011 e 2012. Il problema nasce per il fatto che la maggior parte degli utenti, ai quali è stata consegnata l’ingiunzione, risulta in regola con i pagamenti negli anni in questione. Così, nella giornata di ieri una folta folla di cittadini, con alla mano la raccomandata e le ricevute di pagamento, ha affollato la sala giunta del Comune per chiedere chiarimenti al vicesindaco Domenico Cartolano. A seguito delle verifiche effettuate sono emerse alcune incongruenze causate dal cattivo funzionamento del sistema informatico. Pertanto, la Ditta Andreani, incaricata dal Comune di Sala Consilina per la riscossione delle morosità, ha inviato lettere di sollecito anche a coloro che hanno regolarmente pagato, creando notevoli disagi all’utenza cittadina. Intanto da Palazzo di Città, arrivano le scuse, per il disservizio. L’Amministrazione comunale, già nella serata di ieri ha diffuso una nota con cui “chiede doverosamente scusa” per quanto verificatosi. Per rimediare a tale inconveniente, l’Amministrazione rassicura la Cittadinanza, preannunciando la sospensione dell’attività di recupero errata posta in essere. Eventuali pagamenti non dovuti, eseguiti in questi giorni per effetto degli erronei solleciti, saranno comunque restituiti agli aventi diritto.  Sembra risolta la questione che teneva i salesi con l’acqua alla gola.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#