Sala Consilina (SA): finto incendio per truffare l’assicurazione, nei guai quattro persone

clicca qui per vedere il filmato realizzato lo scorso 7 luglio

Nella mattinata odierna, i militari della locale Compagnia hanno eseguito quattro misure cautelari, emesse dall’ ufficio del GIP  del Tribunale di Lagonegro, Vincenzo Del Sorbo, dopo la richiesta del P.M della Procura, Carlo Rinaldi. I reati contestati sono:  concorso in incendio doloso e fraudolento danneggiamento di beni. I provvedimenti scaturiscono da attività’ info-investigativa avviata dalle stazioni carabinieri di Sala Consilina e Buonabitacolo, a seguito di un incendio verificatosi  lo scorso 7 luglio 2013 a Sala Consilina. Nell’occasione un’auto, una Nissan Micra, sfondò la vetrina di un negozio di scarpe di  Sala Consilina, di proprietà  di un 39enne del posto.  I militari hanno mostrato subito serie perplessità’ in ordine all’accadimento dei fatti e alle fonti testimoniali raccolte, in molti casi lacunose ed inverosimili. L’incidente in realtà è un incendio doloso con tentativo di truffa ai danni della compagnia assicuratrice della Nissan Micra in questione. Il tentativo di truffa se fosse andato in porto, avrebbe garantito  all’organizzatore della condotta illecita ben 150.000 euro.  Come accertato dai Carabinieri ognuna delle quattro persone coinvolte nel raggiro,avrebbe avuto un ruolo all’interno della messa in scena del reato. Era stato progettato tutto nei minimi dettagli dal promotore dell’azione. Era stato stabilito infatti,  su chi dovesse procurare l’autovettura che avrebbe poi inscenato l’incidente a causa di un guasto al motore, su chi dovesse condurla materialmente per poi darvi fuoco e chi infine,  avrebbe simulato di essere alla guida del mezzo, per poi rendere false testimonianze alla polizia giudiziaria. Oltre al 39enne, già destinario della misura di custodia cautelare in carcere presso una casa circondariale di Milano per reati passati di stampo ‘ndranghetistico, nei guai sono finite altre tre persone, raggiunte dal provvedimento di obbligo di presentazione alla P.G. e contestuale firma.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *