Polizia di Stato:progetto investigativo “HOME 2013”, operazioni anticrimine anche in Campania

La Polizia di Stato ha reso noti i risultati di un articolato progetto investigativo denominato “HOME 2013”  realizzato su tutto il territorio nazionale, finalizzato a contrastare le bande criminali specializzate nella commissione di rapine e furti in abitazione. Complessivamente sono state arrestate 2563 persone, su cui gravano le accuse di associazione per delinquere, rapina, ricettazione, porto illegale di armi, furto e lesioni personali. I blitz hanno permesso di sequestrare 128 armi da fuoco e di recuperare numerosa refurtiva. Circa la metà delle persone arrestate o denunciate nell’ambito del progetto HOME 2013 sono stranieri. Le operazioni anticrimine hanno coinvolto numerose province, tra le quali Salerno. Un’ importante operazione è stata realizzata nel settembre del 2013, nelle province di Salerno e Napoli, quando investigatori della Squadra Mobile salernitana e del Servizio Centrale Operativo hanno disarticolato un gruppo criminale composto da cittadini georgiani ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata al furto ed alla ricettazione. Gli indagati, ritenuti responsabili di almeno 20 furti perpetrati in Campania, Lazio e Sicilia, entravano nelle abitazioni individuate dopo mirati sopralluoghi utilizzando strumenti di alta precisione per aprire ogni tipo di serratura e disattivare anche i più sofisticati sistemi di allarme. Nel medesimo contesto, peraltro, sono stati sequestrati 40 veicoli utilizzati dai malviventi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#