Teggiano (SA): ieri pomeriggio l’inaugurazione della sede distaccata del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni

Inaugurata, ieri pomeriggio, nella città-museo del Vallo di Diano, la sede distaccata del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il taglio del nastro è avvenuto per mano del vice presidente del Parco, Corrado Matera, alla presenza, tra gli altri, del Presidente dell’Ente Parco, Amilcare Troiano, del Vescovo della Diocesi Teggiano-Policastro, Mont. Antonio De Luca, di numerosi rappresentanti delle amministrazioni locali, tra i quali Michele Di Candia, sindaco di Teggiano e delle forze dell’ordine. Si tratta, in realtà, solo di una parte dei futuri uffici che l’Ente Parco collocherà a Teggiano, in attesa di ultimare i lavori di recupero della sede ufficiale individuata in palazzo Santa Maria. Il vice presidente Matera, lieto del risultato raggiunto, ha sottolineato l’importanza di aprire degli uffici distaccati nei territori del Parco, di cui Teggiano è solo il primo esempio. D’ora in avanti, le comunità del Vallo di Diano potranno evadere a Teggiano quelle pratiche per cui prima era necessario recarsi a Vallo della Lucania; potranno stare a contatto diretto con i dipendenti del Parco e ricevere da loro tutte le informazioni. Tutto ciò avrà l’effetto positivo di avvicinare i cittadini valdianesi al geoparco più grande d’Italia, che, come ha ricordato il Presidente Troiano, ha vinto per il secondo anno consecutivo il premio “campione del Turismo”. La cerimonia inaugurale si è conclusa con la benedizione da parte del Vescovo De Luca, che ha invitato a “custodire e a puntare sulla vocazione naturale dei territori del Parco, ad allontanare l’insidia della sconfitta e dell’oscurantismo, vedendo nell’ inaugurazione del sito un segno di speranza, di riscatto economico e di fiducia nel futuro”.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Paolo Mea ha detto:

    Ottima apertura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *